rotate-mobile
Cronaca

Campo nomadi di via del Divino Amore, aggrediscono un connazionale: arrestati

La vittima è stata trasportata e medicata all’Ospedale Garibaldi dove i sanitari gli hanno riscontrato un trauma cranico, la rottura del setto nasale e la frattura dello zigomo dx, lesioni per le quali gli è stata diagnosticata una prognosi di 40 giorni

I carabinieri della stazione di Librino hanno arrestato in flagranza Adrian Muti, 30enne, e Nicu Curte, 33enne, entrambi originari della Romania, domiciliati a Catania, per lesioni personali aggravate in concorso. Stanotte, nel campo nomadi di via del Divino Amore i due, a seguito di una lite scaturita da vecchi dissapori, hanno aggredito con una spranga di ferro un connazionale, di 25 anni. La vittima è stata trasportata e medicata all’Ospedale Garibaldi dove i sanitari gli hanno riscontrato un trauma cranico, la rottura del setto nasale e la frattura dello zigomo dx, lesioni per le quali gli è stata diagnosticata una prognosi di 40 giorni.

I militari subito interventi sul posto, su segnalazione al 112 da parte di alcuni connazionali, hanno avviato immediatamente una veloce attività d’indagine rintracciando, poco dopo, i due aggressori a San Giuseppe La Rena, nel campo nomadi di appartenenza, ove i predetti si erano rifugiati tentando di sfuggire alla cattura. Gli arrestati sono stati trattenuti in una camera di sicurezza dell’Arma in attesa di essere giudicati con rito direttissimo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo nomadi di via del Divino Amore, aggrediscono un connazionale: arrestati

CataniaToday è in caricamento