rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca

Canadair caduto a Linguaglossa, uno dei due piloti fu condannato per un incidente aereo: tra le ipotesi volo basso

Nel 1997, mentre era alla guida del Siai 208, ebbe un incidente sul monte Luponi, a Cori, in provincia di Latina. Nel disastro aereo, in cui rimase gravemente ferito, perse la vita il capitano Maurizio Poggiali, che volava con lui

È un ex pilota dell’Aeronautica Militare Matteo Pozzoli, 58 anni, di Erba, figlio dell’ex sindaco leghista del paese, disperso ieri dopo l’esplosione del Canadair col quale tentava di spegnere un incendio a Linguaglossa. Nel 1997, mentre era alla guida del Siai 208, ebbe un incidente sul monte Luponi, a Cori, in provincia di Latina.

Nel disastro aereo, in cui rimase gravemente ferito, perse la vita il capitano Maurizio Poggiali, che volava con lui. Pozzoli venne condannato in via definitiva per omicidio colposo a un anno e sei mesi e per danno erariale dalla Corte dei Conti. Ultimamente Pozzoli volava con la società Babcock che gestisce i servizi antincendio dei vigili del fuoco. Insieme a Pozzoli risulta disperso il collega Roberto Mazzone, non è chiaro chi dei due fosse al volante al momento dello schianto del Canadair contro un costone di montagna.

Uno stallo d'ala dovuto a una manovra sbagliata o un volo a quota troppo bassa sono le due ipotesi si cui si lavora per ricostruire le cause del tragico incidente accaduto ieri. Il velivolo, dopo aver fatto un lancio d'acqua, ha urtato un costone del rilievo, è precipitato e all'impatto con il suolo è esploso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canadair caduto a Linguaglossa, uno dei due piloti fu condannato per un incidente aereo: tra le ipotesi volo basso

CataniaToday è in caricamento