Canale gronda: sacchi in fondo al mare, non vi è alcun pericolo

Indagine interna disposta dal Sindaco conferma: posa autorizzata, su richiesta della precedente Amministrazione, da Assessorato regionale all'Ambiente e Capitaneria di porto

A seguito di una indagine interna disposta dal sindaco Enzo Bianco è stato confermato che la posa dei sacchi di sabbia vulcanica utilizzati per i lavori sottomarini del Canale di gronda, iniziati nel maggio del 2013, era stata autorizzata, su richiesta dalla precedente Amministrazione, dall'Assessorato regionale all'Ambiente e dalla Capitaneria di porto.

L’Amministrazione ha sottolineato che, se vi fosse stato il minimo dubbio sulla natura dei sacchi e del loro contenuto, sarebbe stato chiesto immediatamente un controllo all’Asp. È stato invece confermato che il materiale utilizzato non è in alcun modo inquinante e non vi è dunque alcun pericolo per le persone e l’ambiente

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento