rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Il governo nazionale cancella il bando per le periferie

La mannaia è arrivata con l'approvazione del decreto Milleproroghe avvenuta tre giorni fa

"Oggi una scelta del Governo cancella la gran parte di essi. Incredibile. Ignobile. Dove sono finiti i proclami sulle periferie? C'è mobilitazione in tutte le Città. Al di fuori del colore politico. Faremo fare marcia indietro al Governo. Ma occorre far sentire la nostra voce. A Catania come a Venezia, a Palermo come a Torino". E' il commento dell'ex sindaco di Catania e presidente dell'Assemblea Nazionale dell'Anci Enzo Bianco alla decisione del Governo nazionale di cancellare il Bando per le periferie. "Catania - aggiunge Bianco - è tra le città che ha ottenuto di più dal bando Periferie, con ben 58 milioni di euro suddivisi tra Comune capoluogo e comuni del territorio della Città Metropolitana. Interventi nella periferia nord, a Trappeto e San Giovanni Galermo, con la realizzazione di un Parco e il completamento di Piazza Beppe Montana. A Librino con il restauro della Brancati destinata a diventare Scuola superiore. E alla Civita. E la ristrutturazione delle Ciminiere. E, inoltre, interventi a Paternò ed a Camporotondo"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il governo nazionale cancella il bando per le periferie

CataniaToday è in caricamento