Cancellazione iscrizione cautelativa dal nuovo manifesto degli studi

La pubblicazione del Manifesto degli studi dell’Università di Catania ha portato a inevitabili polemiche, soprattutto da chi si troverà, da ora in poi, costretto a pagare ingenti tasse in prossimità della laurea

La pubblicazione del Manifesto degli studi dell’Università di Catania – nel quale si stabilisce l’abolizione dell’iscrizione cautelativa – ha portato a inevitabili polemiche nel mondo studentesco, soprattutto da chi si troverà, da ora in poi, costretto a pagare ingenti tasse in prossimità della laurea.

Dure le reazioni di Azione Universitaria: «È accaduto quello che purtroppo temevamo, non solo si è deciso di abolire l’iscrizione cautelativa, che consentiva un grande risparmio agli studenti ed alle loro famiglie, ma, dall’anno prossimo, i laureandi di novembre e dicembre saranno costretti a dover pagare circa 300 euro di iscrizione per un solo mese. Se proprio bisogna applicare questa novità, credo sia almeno opportuno apportare dei correttivi. Tra tutti, quello di non far pagare la tassa di iscrizione agli studenti che si laureino entro gli ultimi mesi dell'anno, evitando così che debbano subire  ingiustamente altre spese inutili», ha dichiarato Giovanni Pappalardo senatore accademico di Azione universitaria.

Critiche anche da parte di Marilia Di Mauro vicepresidente provinciale Alleanza - Azione Universitaria: «Abbiamo raccolto fino ad ora centinaia e centinaia di firme di studenti che chiedono di applicare almeno questi correttivi.  Sarà nostro compito far sentire la loro voce perché credo che in una Università che si regge per gran parte proprio sulle tasse che annualmente tutti gli studenti versano, sia giusto e doveroso prendere seriamente in considerazione le proposte del corpo studentesco».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento