Mauretta Finocchiaro si candida a Sindaco di Trecastagni con una lista civica

Laureata in Fisica all'Università di Catania è attualmente business operation manager alla STMicroelectronics di Catania

Mauretta Finocchiaro, 51 anni, si candida a Sindaco di Trecastagni con una propria lista civica. E' laureata in Fisica all'Università  di Catania, già direttore dello stabilimento etneo di Micron Semiconductor Italia, è attualmente business operation manager alla STMicroelectronics di Catania.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Leggo, oggi più che mai - sottolinea Finocchiaro nel suo discorso di insediamento - nei cittadini di Trecastagni un forte desiderio di discontinuità con il recente passato amministrativo. Oggi è il momento che ognuno di noi si chieda se vuole rimanere inerte, lasciando che le cose vadano come sono sempre andate o se vuole, responsabilmente, esercitare il proprio diritto di voto credendo fermamente che una rivoluzione pacifica possa e debba attuarsi nella nostra comunità. Per sostenere questo momento particolare – continua - credo fortemente che la figura del sindaco debba rispondere a dei precisi requisiti di competenza e qualità. A Trecastagni serve un primo cittadino che abbia l'entusiasmo e la caparbietà di un giovane ma anche la forza della conoscenza. La decennale esperienza lavorativa nell'ambito aziendale privato diventa un punto di forza fondamentale per consolidare significativamente in amministrazione pubblica gli strumenti della corretta pianificazione, dei progetti finanziati, della gestione operativa di strumenti e risorse umane. Sono fermamente convinta che ogni piano di sviluppo debba essere sempre costruito su obiettivi quantificabili e misurabili. Alla nostra comunità - conclude - serve un primo cittadino che sia un manager, capace di sostenere e fortificare le competenze, gli strumenti e la crescita del personale, allo scopo di garantire sempre servizi efficaci ed efficienti. Ma soprattutto che sia un leader, e quindi abbia una precisa visione di sviluppo, capace di indicarla, trasmetterla, perseguirla con determinazione. E’ necessario un approccio che contenga i problemi giornalieri del Comune e che attraverso una strategia guardi al futuro affinché le stesse criticità non si ripresentino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

  • Ricette false per ottenere i rimborsi, due medici sospesi ed otto farmacisti indagati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento