Lasciano il cane sotto il sole in balcone: denunciati due coniugi

Solo dopo diverse ore, i proprietari sono giunti sul posto: gli agenti li hanno denunciati per i maltrattamenti ai quali hanno sottoposto l’animale

Avevano lasciato il loro cane di grossa taglia in balcone sotto il sole, uscendo di casa come se nulla fosse. Una coppia di coniugi, responsabili di detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura, è stata denunciata dalla polizia. Tale reato è punito con l’arresto fino a un anno e con l’ammenda da 1000 a 10 mila euro. Durante un’attività di controllo del territorio nel centro cittadino, i poliziotti hanno notato, sul balcone del primo piano di uno stabile, un cane di grossa taglia che è apparso sofferente. Dopo un attento controllo, gli operatori si sono accorti che l’infisso del balcone era chiuso e che l’animale, che non disponeva di acqua e cibo, si presentava affannato dalla continua esposizione al sole. Visto lo stato di malessere dell’animale, gli agenti si sono attivati per mettere in sicurezza il cane, provando a contattare i proprietari dell’immobile. Nella circostanza, sono stati anche sentiti alcuni testimoni che, tra l’altro, hanno confermato che il cane viene lasciato in quelle condizioni per intere giornate. Solo dopo diverse ore, i proprietari sono giunti sul posto: gli agenti li hanno denunciati per i maltrattamenti ai quali hanno sottoposto l’animale. Li hanno anche diffidati a non tenere analoghi comportamenti e invitati a trovare un luogo idoneo per il benessere dell’animale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento