rotate-mobile
Cronaca

Randagismo, la proposta di "Terranostra": agenti contro gli abbandoni

La proposta: agenti e pattuglie pronte a monitorare il territorio, per cogliere sul fatto chiunque stia per abbandonare l’animale

L'ex consigliere comunale Carmelo Sofia torna a parlare del problema del randagismo a Catania, che crea disagi anche ai cittadini oltre che agli animali. "L’amico a quattro zampe per decine di famiglie diventa una presenza scomoda e, se non si trova un parente disposto a prendersene cura o una struttura specifica, bisogna disfarsene in ogni modo. Una volta abbandonato, rischia di essere investito dalle auto, provocare incidenti stradali oppure di morire di fame o di sete. Diventano randagi e vagano per la città di Catania e nei paesi dell’hinterland etneo. In questo contesto il ruolo delle associazioni animaliste e dei volontari è fondamentale".

"Persone ed enti che si prodigano in tutti i modi per salvare la vita di queste povere creature la cui unica colpa è quella di aver avuto un padrone senza cuore. Anche l’amministrazione comunale svolge un ruolo determinante e per questo, insieme al presidente del comitato “Terranostra” Nico Sofia, chiediamo al Sindaco Pogliese di dar seguito ad una cabina di regia per continuare a dare risposte ai cittadini nel più breve tempo possibile. Sarebbe opportuno avere agenti e pattuglie pronte a monitorare il territorio, per cogliere sul fatto chiunque stia per abbandonare l’animale e punire in modo esemplare coloro che si macchiano di un vero e proprio crimine nei confronti dell’intera società".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Randagismo, la proposta di "Terranostra": agenti contro gli abbandoni

CataniaToday è in caricamento