menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cannizzaro, donati fegato e reni di un 24enne morto dopo la caduta da un'impalcatura

Il consenso al prelievo è stato espresso dai familiari. Il ragazzo era giunto in ospedale in condizioni disperate, con traumi vari e soprattutto un gravissimo trauma cranico

Un prelievo di organi è stato eseguito questa notte all’ospedale Cannizzaro di Catania. Il donatore è un catanese di 24 anni, Mario Cannavò, deceduto dopo cinque giorni di coma nel reparto di Anestesia e Rianimazione, dove è stato ricoverato a seguito della caduta da una impalcatura.

Il consenso al prelievo è stato espresso dai familiari. Il ragazzo era giunto in ospedale in condizioni disperate, con traumi vari e soprattutto un gravissimo trauma cranico. Sopraggiunta la morte cerebrale, i parenti hanno deciso di compiere il nobile gesto d’amore: fegato e reni del 24enne potranno migliorare, se non salvare, la vita di altre persone. Il complesso intervento, cominciato a mezzanotte e mezza, si è protratto per più di sette ore, concludendosi poco prima delle 8 del mattino.

Oltre al personale dell’ospedale Cannizzaro, che ha gestito la procedura, sono intervenute le équipe del Policlinico di Catania per il prelievo dei reni, che saranno impiantati in Sicilia, e dell’Ismett di Palermo per il prelievo del fegato, che andrà al Centro-Nord.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Nuovo furto alla "Campanella Sturzo" di Librino: è il quarto in due mesi

  • Cronaca

    Trasporta in un suv 7 chili di marijuana "skunk": arrestato

  • Cronaca

    Smantellate piazze di spaccio tra Ragusa, Catania ed Agrigento

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento