Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Cannizzaro, mamma e gemelli morti: indagati 12 medici

La Procura di Catania ha iscritto sul registro degli indagati 12 medici del reparto di ostetricia e ginecologia dell'ospedale Cannizzaro dove Valentina Milluzzo è deceduta in seguito ad un aborto

Sono 12 i medici del reparto di ginecologia ed ostetricia dell'ospedale Cannizzaro iscritti sul registro degli indagati dalla Procura etnea. Il reato ipotizzato per il caso Valentina Milluzzo è quello di omicidio colposo plurimo. Il Pm ha sottolineato che si tratta di un atto dovuto a seguito della denuncia della famiglia. Gli unici a non essere indagati, al momento sono il primario Paolo Scollo e l'assistente Emilio Lomeo, assenti al momento del fatto.

Proprio il direttore del reparto, il dottor Scollo, stamattina nel corso di una conferenza stampa  ha smentito, insieme al direttore generale Pellicanò, la possibilità che il medico obiettore si sia rifiutato di estrarre uno dei due feti, giudicando quindi infondate le dichiarazioni della famiglia riportate dal legale. 

 "E' quindi un falso che si parli di obiezione di coscienza. -  ha precisato Scollo nel corso della conferenza- Il medico in sala parto appena si è reso conto di questa situazione, ha immediatamente messo in moto la macchina terapeutica necessaria".

Pare che, come riporta l'Ansa, anche per i magistrati non sia riscontrabile quanto detto dai familiari, che "non trova riscontro alcuno" al momento nella cartella clinica. In ogni caso però sarà necessario ricostruire le ragioni per cui la donna, dopo la morte dei due feti ,sia tragicamente deceduta.

Il procuratore capo Carmelo Zuccaro ha bloccato i funerali che erano stati organizzati, disposto il sequestro della cartella clinica e l'autopsia sul corpo della giovane donna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cannizzaro, mamma e gemelli morti: indagati 12 medici

CataniaToday è in caricamento