Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Canzone sulla tragedia Concordia di Antonello Tonna: i commercianti non vogliono soldi

"Quanto compiuto la notte del 13 gennaio rimane un gesto di solidarietà". E' la precisazione dei commercianti del Giglio circa la devoluzione degli introiti della canzone ispirata alla tragedia

È di qualche giorno fa la notizia che la tragedia della nave da crociera Concordia diventa una canzone, l'idea è del musicista superstite catanese Antonello Tonna. L’uomo aveva anche dichiarato di voler devolvere il ricavato delle vendite del disco ai suoi primi soccorritori, i proprietari di un negozio dell'Isola del Giglio che lo avevano aiutato nel momento del bisogno.

Quanto compiuto la notte del 13 gennaio rimane un gesto di solidarietà per il quale nessuno ha chiesto forme di compensazione in denaro”. E’, invece, la precisazione  dei commercianti dell'Isola del Giglio (Grosseto) in riferimento alle intenzioni "benevoli" del pianista Antonello Tonna circa la devoluzione degli introiti della vendita della canzone 'Il tempo si è fermato” ispirata alla tragedia della Concordia e riassume le emozioni vissute in quegli attimi di terrore

I commercianti di Isola del Giglio, in una nota, intendono chiarire che nessuno di loro è mai stato contatto da queste due persone; che quanto compiuto la notte del 13 gennaio rimane un gesto di solidarietà per il quale nessuno ha chiesto forme di compensazione in denaro e che se mai i due artisti decidessero di donare il ricavato ai commercianti gigliesi, questo sarebbe immediatamente devoluto in beneficenza.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canzone sulla tragedia Concordia di Antonello Tonna: i commercianti non vogliono soldi

CataniaToday è in caricamento