Caos cartellonistica, impianti abusivi e la richiesta del M5S

Si approvi subito il Regolamento sulle affissioni. E' la richiesta

Il 9 febbraio la Giunta municipale ha approvato il Piano generale degli impianti (P.G.I.) e, nelle more della sua entrata in vigore (nella migliore delle ipotesi l’1 gennaio 2017), si è venuto a creare un vuoto nella gestione della cartellonistica pubblicitaria. "Le imprese del settore non sono più in condizioni di operare nell’ambito della legalità, con grave rischio di numerosi posti di lavoro. L’approvazione del nuovo Regolamento di pubblicità e affissioni, che era già stata sollecitata dal meetup Catania5Stelle di piazza Guardia a fine gennaio con una nota ufficiale, non può più essere rimandata. Tutta la cartellonistica oggi esistente nel territorio di Catania deve considerarsi abusiva fino a quando non sarà aggiudicata mediante gare", dichiarano i 5 Stelle.

Il P.G.I. appena approvato lo dice a chiare lettere: “Tutte le autorizzazioni e relative concessioni per impianti pubblicitari e/o affissionistici insistenti sul suolo pubblico, vigenti al momento dell’approvazione del P.G.I., scadono automaticamente, senza necessità di ulteriori disdette, con obbligo di rendere il sito disponibile entro l’aggiudicazione delle gare”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ricordiamo che la legge (D. Lgs. 15/11/1993 n. 507) obbliga il Comune ad adottare un apposito regolamento per l’applicazione dell’imposta sulla pubblicità e per l’effettuazione del servizio delle pubbliche affissioni e prescrive che il regolamento entri in vigore dal primo gennaio dell’anno successivo a quello in cui la relativa deliberazione è divenuta esecutiva. In questo intervallo di tempo fra il vecchio e il nuovo regolamento, la gestione degli impianti diventerà caotica e avrà la conseguenza di fare perdere notevoli introiti al Comune, con relativo danno erariale, e con l’ulteriore danno conseguente al prevedibile contenzioso, che già in passato ha visto il Comune soccombere in materia. La senatrice Catalfo ha ora inviato un’ulteriore lettera al sindaco Bianco, alla Presidente del Consiglio comunale e all’assessore al Bilancio per chiedere l’immediata approvazione del Regolamento di pubblicità e affissioni, affinché la gestione della cartellonistica avvenga nel rispetto della trasparenza e della legalità", concludono i 5 Stelle.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento