"Tangenti alla Capitaneria di porto", arrestati due funzionari

Secondo l'accusa, avrebbero richiesto denaro per concedere ad armatori di pescherecci il contributo statale per la rottamazione. Per camuffare la truffa, erano state costituite varie associazioni onlus fittizie

Due funzionari civili della Capitaneria di porto, addetti all'ufficio Proprietà navale, sono stati arrestati da agenti della Squadra mobile per associazione a delinquere, concussione e truffa, assieme a un pregiudicato.

Ai tre sono stati concessi gli arresti domiciliari. Secondo l'accusa, avrebbero richiesto denaro per concedere ad armatori di pescherecci il contributo statale per la rottamazione. Per camuffare le tangenti, erano state costituite varie associazioni onlus fittizie, con lo scopo di ricevere in donazione le imbarcazioni.

La polizia, in particolare, ha riscontrato 5 episodi di concussione che si sarebbero verificati tra il 2007 e il 2008 ai danni di armatori, costretti o comunque indotti a pagare per accelerare l'iter delle loro richieste di contributo.

La somma pretesa variava tra l'8 e il 10% dell'aiuto statale ed era corrisposta in tue tranche: una in anticipo e l'altra al momento in cui il contributo veniva concesso. Il pregiudicato, pescatore professionale marittimo, avrebbe minacciato gli armatori perchè cedessero il natante da rottamare alla onlus indicata dagli indagati, senza smontare la strumentazione di bordo.

Secondo gli inquirenti, tra il 2006 e il 2007 inoltre erano state costituite 6 onlus tutte riferibili agli indagati con sede a Catania alle quali tra il 2006 e il 2008 erano stati donati 8 pescherecci oggetto di fermo definitivo. Nessuna delle imbarcazioni tuttavia era stata adattata agli scopi sociali e benefici che avrebbero dovuto essere perseguiti dalle onlus.

Molte erano state abbandonate e addirittura alcune a causa del cattivo stato di conservazione ed erano poi affondate. Nello stesso provvedimento il Gip ha disposto il sequestro preventivo di somme di denaro riconducibili agli indagati, poco meno di 100 mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento