Capodanno all'Ambasciatori, sequestrato il teatro e denunciato l'organizzatore

La Squadra Amministrativa ha "accertato che il cine-teatro era stato trasformato in discoteca e, al suo interno, erano state collocate alcune postazioni bar per la somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche", come si legge nella nota della Questura

Se ne parlava da tanto. Lo avevano definito il "capodanno più esclusivo della città di Catania". E così è stato grazie anche all'intervento della Polizia. Nel corso, infatti, di servizi disposti dal Questore di Catania Salvatore Longo, finalizzati al controllo dei locali di pubblico spettacolo in occasione del Capodanno 2015, gli uomini della Polizia di Stato diretti dalla Dottoressa Giaquinta hanno effettuato, tra gli altri, un controllo presso il cine-teatro Ambasciatori, in via Eleonora D’Angiò n. 17.

La serata evento aveva anche scelto un tema: "Moulin Rouge". "Un tripudio di luci, di colori, di adrenalina, di carica esplosiva, un palcoscenico calcato da bellissime ballerine di can can e da bravissime danzatrici burlesque", come si legge nella pagina Facebook. Ma la Squadra Amministrativa della polizia giunta sul posto ha "accertato che il cine-teatro era stato trasformato in discoteca e, al suo interno, erano state collocate alcune postazioni bar per la somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche", come si legge nella nota della Questura. 

Al momento del controllo, all’interno del locale si trovavano circa 1500 persone che ballavano sulla pista dell’improvvisata discoteca. L’organizzatore e responsabile è stato "contravvenzionato ai sensi dell’Art. 68 Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza per aver attivato la discoteca senza essere in possesso della licenza di Polizia e, inoltre, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria ai sensi degli articoli 80 del citato Testo Unico e 681 del Codice Penale perché sprovvisto del Certificato di agibilità rilasciato dalla Commissione sui Pubblici Spettacoli".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E proprio in considerazione dell’assenza di certificato di agibilità e dell’elevato numero di persone presenti da cui derivavano seri pericoli per l’incolumità pubblica, i poliziotti hanno fatto defluire, con le dovute cautele, il numerosissimo pubblico e hanno sequestrato l’immobile costituente l’esercizio abusivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento