Capodanno: il Codacons chiede al Sindaco di vietare i botti

Il segretario nazionale del Codacons Francesco Tanasi ha chiesto al sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli di vietare con una ordinanza i botti di fine anno: " Sono pericolosi tutti i botti, non solo quelli illegali"

Il segretario nazionale del Codacons Francesco Tanasi ha chiesto al sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli di vietare con una ordinanza i botti di fine anno. ''Non si tratta, infatti, solo di una primitiva e pericolosa usanza che ogni anno provoca centinaia di feriti anche gravi - dice Tanasi - ma anche di una pseudomoda che, al di la' degli incidenti, costituisce comunque un problema serio per la salute, in particolare per bambini, anziani ed animali''.

''Sono pericolosi - aggiunge Tanasi - tutti i botti, non solo quelli illegali, ma anche quelli legali usati correttamente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento