rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Car e bike sharing Amts: nel secondo semestre 2021 circa tremila utenti

Sono stati 14 mila i noleggi delle auto messe a disposizione dall'azienda e 1600 le bici, a pedalata assistiti, utilizzate dai cittadini per gli spostamenti urbani. Il report Amts segnala un trend in crescita nel solco di una mobilità sostenibile

Anche Catania comincia ad abituarsi ai nuovi servizi della mobilità sostenibile, come il car e bike sharing, che tutelano l’ambiente e propongono spostamenti alternativi rispetto ai mezzi privati. Un cambio di mentalità, sempre più sensibile alle tematiche ambientali, rivelato dai dati dell’ultimo report (aggiornato al 31 dicembre 2021) e per l’Amts – Azienda Metropolitana Trasporti e Sosta Catania - la strada intrapresa è quella giusta perché anche il capoluogo etneo si confermi sempre più città green.

Secondo il report, il numero complessivo degli utenti di entrambi i servizi ha sfiorato i tremila, con 2.935 cittadini che si sono affidati al car e bike sharing. Nel dettaglio, dal 22 giugno 2020 al 31 dicembre 2021 si sono registrati ben 14.147 noleggi di autovetture AmiGo, con un tempo di noleggio complessivo stimato in 113.847 ore e 483.539 km percorsi. Sono in tutto 50 le vetture AmiGo, tra ibride e a benzina, messe a disposizione dall’Amts in tutta la città, con un totale di 158 stalli.

Sono in tutto 1.621, invece, i noleggi complessivi che riguardano il bike sharing, conteggiati dal 21 giugno 2021 al 31 dicembre dello stesso anno. Dati assolutamente confortanti ed ancora più apprezzati anche questi ultimi, se si considera che il servizio di bike sharing è di recente istituzione e che conta attualmente 50 biciclette con pedalata assistita e 5 stazioni, che nel 2022 saranno ampliate.

“Non possiamo che esprimere soddisfazione per questi dati – commenta il sindaco di Catania, Salvo Pogliese – poiché rivelano sia la bontà di due ulteriori servizi della nostra Azienda Metropolitana Trasporti e Sosta sia il cambio di passo di molti cittadini, che sempre più si affidano ai mezzi pubblici, preferendoli a quelli privati. Un cambio di mentalità che non può che far bene anche all’ambiente della nostra città”.

“Siamo lieti di aprire il nuovo anno con questi dati, – aggiunge l’amministratore unico di AMTS, Giacomo Bellavia – nella consapevolezza che gli stessi andranno crescendo e migliorando ulteriormente. Basti pensare che nei prossimi mesi aumenteremo le stazioni di Bike Sharing in tutta la città e che a questi due servizi si aggiungeranno ulteriori potenziamenti dei servizi degli autobus di linea, con l’arrivo di nuovi mezzi elettrici. Possiamo annunciare, dunque, che anche a Catania è iniziata la rivoluzione green”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Car e bike sharing Amts: nel secondo semestre 2021 circa tremila utenti

CataniaToday è in caricamento