Cara di Mineo. Giordano Sottosanti (fratelli d’italia-an): “la sinistra non tenti di ripulirsi la coscienza”

L'on.Berretta chiede al Pd di prendere le distanze dalla gestione del Cara Mineo. Sottosanti di Fratelli d'Italia risponde: "non tentino di ripulirsi la coscienza"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

«Leggo le ultime dichiarazioni di autorevoli esponenti del Pd siciliano che chiedono al loro partito di prendere le distanze dalla gestione del Cara di Mineo e penso: è davvero incredibile come la sinistra cerchi sempre di uscire illibata da tutte le situazioni che le creano forte imbarazzo. Vorrei ricordargli che governano a Roma, governano in Sicilia e hanno avuto le mani in pasta anche nella gestione del centro. Oggi lanciano allarmi e denunciano irregolarità, perché soltanto adesso? Prima d'ora non si erano accorti di nulla? Mi spiace per loro, ma si sono svegliati tardi. Lungi da me lanciare accuse a qualcuno, ma non cerchino di passare per i santarellini del "noi lo avevamo detto" perché arrivano fuori tempo massimo».

E' quanto dichiara Giordano Sottosanti, dirigente calatino e componente dell'Assemblea Nazione di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale.

Torna su
CataniaToday è in caricamento