Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca Mineo

"Parentopoli" Cara di Mineo, cinque indagati: tra questi il sindaco Aloisi

Cinque informazioni di garanzia emesse dalla Procura di Caltagirone, nell'ambito dell'indagine sulla presunta "parentopoli" che riguarda i posti di lavoro nel Centro accoglienza richiedenti asilo di Mineo. Due gli episodi contestati

Cinque informazioni di garanzia emesse dalla Procura di Caltagirone, nell'ambito dell'indagine sulla presunta "parentopoli" che riguarda i posti di lavoro nel Centro accoglienza richiedenti asilo di Mineo. Il sindaco di Mineo, Anna Aloisi, è tra gli indagati. Le ipotesi di reato sono, a vario titolo, istigazione alla corruzione e corruzione in atti d'ufficio.

Tra gli altri indagati - secondo quanto scrive il quotidiano La Sicilia - l'ex primo cittadino Giuseppe Mario Mirata, l'ex presidente del Consorzio Sol Calatino Paolo Ragusa e due tra ex e attuali amministratori locali: il consigliere e assessore comunale Luana Mandrà e l'ex assessore comunale Maurizio Gulizia.

Due gli episodi contestati: l'offerta, che sarebbe stata rifiutata, di un posto di lavoro nel Cara alla fidanzata di un consigliere comunale di minoranza per passare con la maggioranza e la proposta, che sarebbe stata accettata, sempre per lo stesso motivo, in cambio di un incarico da assessore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Parentopoli" Cara di Mineo, cinque indagati: tra questi il sindaco Aloisi

CataniaToday è in caricamento