Cara di Mineo, rubati un cellulare e 100 euro: arrestato un ospite

Manena, insieme ad alcuni complici che sono riusciti a darsi alla fuga, notte tempo, si era introdotto all’interno di un alloggio al piano terra di una palazzina

Agenti in servizio presso il C.A.R.A. di Mineo hanno arrestato, intorno alle 05.30 di ieri, il cittadino gambiano Manena Saikou, classe 1998. L'uomo si è reso responsabile di rapina impropria nei confronti di un altro ospite del Centro. Manena, insieme ad alcuni complici che sono riusciti a darsi alla fuga, notte tempo, si era introdotto all’interno di un alloggio al piano terra di una palazzina, passando per una finestra lasciata aperta.

Svegliato dai rumori provocati del gruppetto, l’occupante dell’alloggio ha affrontato i malviventi e, grazie anche all’aiuto di altri ospiti richiamati sul posto dal trambusto venutosi a creare, è riuscito a fermare uno di essi, Manena. Non prima, però che il ladro riuscisse a colpirlo violentemente con un bastone di cui era armato.

Al termine dell’operazione, nonostante l’arresto di uno dei responsabili, dall’abitazione visitata dai ladri sono risultati mancare un telefonino e la somma di 100 euro, refurtiva che non è stata recuperata nemmeno a seguito della perquisizione dell’alloggio di Manena il quale, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, al termine della stesura degli atti di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Caltagirone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento