Cara di Mineo, sottosegretario Manzione: "Colpa di poche persone

Lo ha detto a Catania il sottosegretario dell'Interno, Domenico Manzione, a margine del convegno 'I volti del Mediterraneo: la percezione del fenomeno migratorio', commentando l'inchiesta sul Centro accoglienza richiedenti asilo (Cara) di Mine

"Sono amareggiatissimo da questa situazione, colpa di poche persone....". Lo ha detto a Catania il sottosegretario dell'Interno, Domenico Manzione, a margine del convegno 'I volti del Mediterraneo: la percezione del fenomeno migratorio', ad un giornalista che gli chiedeva di commentare l'inchiesta sul Centro accoglienza richiedenti asilo (Cara) di Mineo.

"La magistratura svolgerà fino in fondo la sua meritoria azione - ha aggiunto - in maniera tale da darci una mano e riuscire ad isolare le persone che hanno tentato persino di speculare sulla pelle di questi poveri migranti e possa in qualche maniera riabilitare il mondo dell'accoglienza, come se tutto il suo mondo fosse composto da persone di questo genere".

"Giro tutta l'Italia in materia di accoglienza - ha osservato il sottosegretario - e credo che qui a Catania possiate dar lezioni a molti in tutta Italia e devo dire che la stragrande maggioranza delle persone che se ne occupano lo fanno con grande senso di responsabilità, umanità, solidarietà e partecipazione. Il mondo dell'accoglienza non è fatto da gente che vuole speculare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento