Cara di Mineo verso la chiusura: al via oggi lo sgombero

Attualmente nel Cara di Mineo, il più grande Centro accoglienza richiedenti asilo d'Europa e il secondo in via di chiusura in Italia dopo quello di Castelnuovo, sono ospitati 1.244 migranti

Al via oggi lo sgombero del Cara di Mineo. Dopo i trasferimenti dal Cara di Castelnuovo di Porto, alle porte di Roma, oggi il Viminale si avvia a svuotare la struttura del catanese che ospita più di mille migranti. Si inizia questa mattina con il trasferimento di 50 immigrati. Sono tutti uomini adulti e senza figli, ospiti oramai da anni della struttura. Dei 50, 25 andranno a Trapani, 15 a Siracusa e 10 a Ragusa.

Il sindaco: "Da Salvini vogliamo riconoscimento"

Resteranno al momento al Cara di Mineo le famiglie con bambini e le persone più 'vulnerabili', come le donne con figli o persone con problemi di salute.. I prossimi trasferimenti sono previsti per il 17 febbraio e altri 50 ancora il 27 febbraio. Fino allo svuotamento del centro.

Quelli che oggi in bus lasceranno la struttura, accompagnati da mediatori culturali e scortati dalle forze dell'ordine, sono stati avvertiti da giorni. Attualmente nel Cara di Mineo, il più grande Centro accoglienza richiedenti asilo d'Europa e il secondo in via di chiusura in Italia dopo quello di Castelnuovo, sono ospitati 1.244 migranti. Da giovedì 7 febbraio sarà superata, al ribasso, la soglia di 1.200 persone, previsto dall'accordo di salvaguardia, che permette ai gestori e al governo di potere rescindere il contratto senza pagare penali. La sua annunciata chiusura ha creato allarme tra i dipendenti della struttura, che sono circa 220, e i lavoratori dell'indotto. Già in oltre 170 hanno perso il posto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Cara di Mineo era stato inaugurato nel 2011 dal governo Berlusconi ed è arrivato ad ospitare oltre 4mila migranti nell'ex "Residence degli Aranci" che era riservato ai militari americani di stanza nella base di Sigonella e ai loro familiari. Sulla struttura sono aperte più inchieste. Quella principale è della Procura di Catania per turbativa d'asta e falso sulla concessione dell'appalto dei servizi, dal 2011 al 2014, in cui è indagato anche l'ex sottosegretario all'Agricoltura Giuseppe Castiglione. La prima udienza del processo è prevista per il prossimo 20 marzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento