Cara di Mineo, protesta degli "ospiti": pietre e alberi per bloccare il traffico

La strada è stata chiusa al traffico. Pesanti le conseguenze sulla circolazione che è stata deviata sulla Statale 385, che unisce Palagonia a Catania. I migranti anche stavolta protestano per i ritardi nella concessione dello status di rifugiato politico o del permesso di soggiorno

Protesta nel Centro di accoglienza richiedenti asilo di Mineo. Un’ottantina di ospiti della struttura poco prima delle 6.15 di questa mattina hanno occupato nei pressi dello svincolo di Mineo, la strada statale 417 che collega il capoluogo etneo e Gela.

Alberi e pietre in mezzo alla strada per non fare passare i mezzi. La strada  è stata chiusa al traffico. Pesanti le conseguenze sulla circolazione che è stata deviata sulla Statale 385, che unisce Palagonia a Catania.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così come successo nelle precedenti occasioni, i migranti  anche stavolta protestano per i ritardi nella concessione dello status di rifugiato politico o del permesso di soggiorno. Sul posto la polizia stradale di Catania, i carabinieri di Palagonia e gli agenti del reparto mobile in forza al Cara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento