Carabiniere libero dal servizio, riconosce e arresta un sorvegliato speciale

Il carabiniere, dopo avere avvertito la centrale operativa del suo comando, è stato assistito dall’equipaggio di una gazzella che, giungendo sul posto, ha dato manforte al collega procedendo all’arresto dell'uomo

I carabinieri di Gravina di Catania hanno arrestato il 31enne Angelo Jonathan Recca di San Pietro Clarenza, poiché riconosciuto responsabile della violazione degli obblighi della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno. Il militare, del nucleo radiomobile della compagnia di Gravina di Catania, percorrendo l’altra notte la via Don Minzoni a Catania, ha riconosciuto il sorvegliato mentre, a bordo di un autocarro, sostava sulla strada. Il carabiniere, dopo avere avvertito la centrale operativa del suo comando, è stato assistito dall’equipaggio di una gazzella che, giungendo sul posto, ha dato manforte al collega procedendo all’arresto dell'uomo. L’uomo, in attesa della direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, nuova ordinanza regionale: ecco le restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento