Cronaca

Carabinieri controllano Librino: animali maltrattati, furti di energia e spaccio

L’attività ha evidenziato lo stato di degrado in cui versano alcune zone del quartiere, divenute ricettacolo di rifiuti di ogni genere, nonchè aree adibite alla custodia di animali prive dei requisiti ed autorizzazioni di legge

I carabinieri di Fontanarossa hanno controllato il quartiere di Librino per contrastare l’illegalità diffusa con il supporto dei militari della Cio del 12° Reggimento Sicilia, dei carabinieri forestali del Nipaaf di Catania e del nucleo cinofili di Nicolosi. Coinvolto anche personale dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catania, della polizia locale - sezione tutela animali - e dell’Enel. L’attività ha evidenziato lo stato di degrado in cui versano alcune zone del quartiere, divenute ricettacolo di rifiuti di ogni genere, nonchè aree adibite alla custodia di animali ancorchè prive dei requisiti ed autorizzazioni di legge. In particolare, all’interno di una stalla dove erano ricoverati due cavalli sono stati rinvenuti farmaci che venivano somministrati ai quadrupedi (possibilmente nei pre e post gara clandestina) senza alcuna prescrizione sanitaria e dunque potenzialmente pericolosi se non addirittura letali per la salute dell’animale. È stato inoltre accertato un caso di maltrattamento, nello specifico di un pitbull che presentava vistose ferite lacerocontuse alle orecchie (ferite causate presubilmente per l’utilizzo dell’animale in combattimenti clandestini), medicate dai veterinari dell’Asp presenti sul posto che, con l'aiuto della sezione tutela animali della Polizia Locale, hanno sequestrato il cane affidandolo ad una volontaria del posto. Nel corso del servizio sono state denunciate 4 persone per furto aggravato di energia elettrica avendo realizzato allacci abusivi alla rete elettrica pubblica; 1 persona per maltrattamenti di animali; 1 persona per attività di gestione dei rifiuti non autorizzata con contestuale sequestro di un locale adibito a deposito di materiali di scarto di veicoli do probabile provenienza furtiva. Rinvenuti, abilmente nascosti all’interno di diversi automezzi in stato di abbandono, 700 grammi di marijuana e 5 grammi di cocaina. Elevate contravvenzioni per diverse violazioni amministrative delle normative a tutela dell’ambiente e degli animali (smaltimento illecito di rifiuti, mancata tracciabilita’ del fieno ed altro) per una somma complessiva pari a circa 23 mila euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri controllano Librino: animali maltrattati, furti di energia e spaccio

CataniaToday è in caricamento