Giovane catanese accusa un malore ai laghetti di Cavagrande

Il medico del 118 lo ha condotto all’ospedale “Di Maria” di Avola con l’autoambulanza, grazie all'intervento dei carabinieri

Una mattinata trascorsa alla riserva naturale orientata Cavagrande del Cassibile ha fatto battere il cuore ad un gruppo di giovani provenienti dalla provincia di Catania. Nelle prime ore del pomeriggio, poco dopo essersi tuffati nelle acque gelide dei laghetti, uno dei giovani ha accusato un malore. Inutili sono stati i tentativi dei suoi compagni di accompagnarlo nella risalita lungo il costone. Il giovane è rimasto bloccato sul posto lamentando forti dolori addominali e malessere non meglio specificato. Uno degli amici, raggiunta l’area di parcheggio sovrastante, ha fermato un'auto dei carabinieri della stazione di Avola e ha dato l’allarme. I militari hanno immediatamente richiesto l’intervento del 118 che ha inviato sul posto un’ambulanza e ha fatto alzare in volo un elicottero dei vigili del fuoco proveniente dall’aeroporto Fontanarossa di Catania. La fitta vegetazione del luogo ha suggerito a uno dei militari e a un soccorritore del 118 di raggiungere a piedi il giovane e di accompagnarlo lungo la risalita del costone. Il medico del 118 lo ha condotto all’ospedale “Di Maria” di Avola con l’autoambulanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento