rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca

Picanello: spaccio di droga in fermo posta, arrestato un giovane "postino"

I carabinieri hanno trovato il giovane in possesso di  6,5 grammi di marijuana e di 3,15 grammi di cocaina oltre a 170 euro ritenuto provento dello spaccio. Sul telefono cellulare del 23enne i carabinieri hanno trovato vari messaggi WhatsApp”con i quali il “postino” stabiliva il prezzo dello stupefacente e le modalità di consegna agli acquirenti

Ieri sera, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di droga nel quartiere “Picanello”, i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di  piazza Dante, hanno notato movimenti di un giovane a bordo di uno scooter in via Villaglori mentre prendeva contatti con un uomo fermo a piedi davanti ad un palazzo. Quest’ultimo, dopo aver effettuato un “prelievo” dalla cassetta della posta, ha consegnato qualcosa allo scooterista che si è poi immediatamente allontanato.

Il giovane “postino”, identificato poi per il 23enne, è stato visto dai militari salire a bordo di un’autovettura Citroen parcheggiata nella stessa strada e partire in direzione via Nizzeti. A questo punto i carabinieri, presagendo che il 23enne fosse in procinto di effettuare qualche consegna di droga a domicilio, lo hanno seguito fino in via Sgroppillo.

Qui il giovane ha tentato di consegnare la droga aad un acquirente, ma è stato bloccato dai carabinieri. Nella concitazione di quei momenti, l’acquirente è invece riuscito a far perdere le sue tracce.

I Carabinieri hanno trovato il giovane fermato in possesso di  6,5 grammi di marijuana e di 3,15 grammi di cocaina oltre a 170 euro ritenuto provento dello spaccio.

La perquisizione, estesa anche all’interno della cassetta della posta del palazzo dove abita il giovane, ha dato modo ai militari di trovare complessivamente altri 9 grammi di marijuana già suddivisa in dosi, mentre, presso l’abitazione del giovane sono stati trovati due bilancini di precisione perfettamente funzionanti e vario materiale per il confezionamento della droga.

A seguito dell’ispezione del telefono cellulare in uso al 23enne i carabinieri hanno riscontrato vari messaggi “WhatsApp” con i quali il “postino” stabiliva il prezzo dello stupefacente e le modalità di consegna agli acquirenti. I militari hanno posto il 23enne a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ha convalidato l’arresto ed ha disposto per lui la sottoposizione all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picanello: spaccio di droga in fermo posta, arrestato un giovane "postino"

CataniaToday è in caricamento