Carceri catanesi, Bernardini: "Situazione allarmante, necessario intervento"

In una interrogazione parlamentare, la deputata radicale Rita Bernardini ha chiesto al ministro della Giustizia Paola Severino urgenti iniziative per il carcere di Piazza Lanza

In una interrogazione parlamentare che fa seguito alla visita del 31 dicembre scorso nel carcere di Piazza Lanza a Catania, la deputata radicale Rita Bernardini ha chiesto al ministro della Giustizia Paola Severino "quali urgenti iniziative intenda assumere per far rientrare l'istituto nella dimensione regolamentare dei posti previsti e per colmare il deficit di organico della polizia penitenziaria".

Bernardini ha chiesto inoltre quali atti intenda assumere "affinchè sia garantito il rispetto dell'art. 27 della Costituzione, come si intendano potenziare le attività trattamentali e l'assistenza psicologica, e in che tempi si intendano rimuovere le carenze strutturali e igienico-sanitarie che contrastano con la normativa vigente".

Il deputato radicale ha chiesto infine quali iniziative urgenti intenda adottare "al fine di ricondurre le condizioni di detenzione vigenti all'interno dell'istituto penitenziario di Catania alla piena conformità al dettato costituzionale e normativo". In una nota i radicali parlano di un indice di affollamento record nella struttura.

"Cinquecentosessantanove detenuti presenti - affermano - a fronte di una capienza regolamentare di 155 posti. Quasi 200 agenti di polizia penitenziaria in meno rispetto a quelli previsti dalla pianta organica. Un reparto, il "Nicito", mai ristrutturato, con wc alla turca e docce comuni in condizioni igieniche pessime. Assistenza psicologica carente. Oltre l'80% dei detenuti in attesa di giudizio. Poche attività, pochissimi i detenuti che lavorano". I radicali concludono definendo «allarmante» la situazione nella struttura, dove lo spazio riservato a ciascun detenuto "è quasi sempre inferiore a quei tre metri quadrati indicati dalla Corte europea dei diritti dell'Uomo come limite minimo invalicabile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento