Caritas diocesana, servizio di microcredito: dati 75 mila euro a famiglia indebitata

Il servizio del Microcredito è attivo il martedì dalle ore 9:00 alle 12:00 e il giovedì dalle ore 17:30 nella sede della Caritas Diocesana in via Acquicella 104

Finanziarie, carte di credito revolving e prestiti vari stanno portando le famiglie a indebitarsi. Ma uscire dal sovraindebitamento è possibile. Questo l'obiettivo del servizio Microcredito della Caritas Diocesana di Catania che, al fianco della Fondazione Antiusura SS. Mamiliano e Rosalia di Palermo, ha permesso l'erogazione, tramite l'Unicredit Banca, di un mutuo ipotecario di 75 mila euro ad una famiglia catanese gravemente indebitata.

I legali della fondazione palermitana hanno ottenuto di estinguere i debiti pregressi con il sistema del “saldo e stralcio” ad una cifra inferiore all'importo effettivamente dovuto. Inoltre, la presenza di un immobile di proprietà della famiglia, ha dato maggiore garanzia all'istituto bancario per la concessione del mutuo, estendibile fino a 20 anni, con valutazione dell'andamento nel primo quinquennio.

Non sempre, però, chi si presenta in Caritas ha accesso al credito bancario, viste le gravi forme pregiudizievoli che gravano su molte famiglie (segnalazioni alla Centrale Rischi, protesti, ecc..) che impediscono ogni forma di mediazione debitoria. A cadere vittima del sovraindebitamento, non sono solo le famiglie con i redditi bassi, ma anche coloro appartenenti al ceto medio, che a fronte di una retribuzione di 900/1000 euro al mese, si vedono ridotte notevolmente lo stipendio per colpa di 'cessioni del quinto', cambiali e finanziamenti vari; soprattutto per una leggerezza sull'uso responsabile del denaro.

Talvolta il sovraindebitamento rappresenta l'anticamera dell'usura. Al momento, la Caritas Diocesana, segue una pratica di Microcredito per un soggetto vittima d'usura, avviata dopo la denuncia alle forze dell'ordine. “A causa dei debiti è facile cadere vittima dell'usura, - ha sottolineato don Piero Galvano, Direttore della Caritas - . Come Chiesa abbiamo il dovere di educare le famiglie che si trovano in grave difficoltà economica a chiedere aiuto prima che sia troppo tardi”.

Sono cinque gli strumenti di Microcredito attivi in Caritas: Microcredito Etico-Sociale, Microcredito Regionale, Prestito della Speranza, Microcredito per Sovraindebitamento e Antiusura, quest'ultimo in collaborazione con la Fondazione SS. Mamiliano e Rosalia di Palermo. Nel quinquennio 2011–2015 sono state supportate 100 famiglie per un importo complessivo erogato di  582.700 euro: tra le cause, oltre il sovraindebitamento, sfratto, aiuto al reddito, salute ma anche avvio di nuove start-up.

Il servizio del Microcredito è attivo il martedì dalle ore 9:00 alle 12:00 e il giovedì dalle ore 17:30 nella sede della Caritas Diocesana in via Acquicella 104. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento