Carnevale di Acireale, si comincia con gare e sfilate nelle vie del centro

Decine di migliaia di spettatori hanno partecipato alla prima domenica del carnevale di Acireale, il terzo d'Italia per rilevanza. Promosso anche quest'anno il format collaudato che vede famiglie giovani e bambini in maschera impadronirsi della città

Decine di migliaia di spettatori hanno partecipato alla prima domenica del carnevale di Acireale, il terzo d'Italia per rilevanza. Promosso anche quest'anno il format collaudato che vede famiglie giovani e bambini in maschera impadronirsi della città. Numeri record anche per la manifestazione valida come prima prova del 22° Grand Prix Regionale di Corsa Senior/Master 2016 che ha registrato quasi 1000 atleti, (alcuni in maschera), ai nastri di partenza e un pubblico numeroso intento ad ammirare l’ottima prestazione dei partecipanti lungo le strade del centro tra i giganti in cartapesta.

Vincitore della II edizione del Trofeo Carnevale di Acireale è stato il ventiseienne Alessio Terrasi, atleta della Fiamma Rossa Palermo, che ha chiuso la gara in 32’44. Al secondo posto Mohamed Idrissi della Polisportiva Menfi 95, terzo Luigi Spinali dell’Atletica Sant’Anastasia. Barbara Bennici della Fiamma Rossa Palermo, in tutina da superman, ha vinto la categoria femminile, chiudendo la gara in 41’01. Seconda Annalisa Di Carlo della Polisportiva Menfi 95, terza Rosaria Puglisi dell’Atletica Misterbianco. La manifestazione è organizzata dall’Atletica Virtus Acireale, presieduta da Nino Leotta, con il patrocinio del Comune di Acireale e della Fondazione Carnevale Acireale e in collaborazione con la FIDAL Sicilia. Prima dello start, affidato al sindaco, Roberto Barbagallo, è stato osservato il minuto di raccoglimento per ricordare il cavaliere Sebastiano Leotta, recentemente scomparso.

La prima sfilata dell’edizione 2016 dei sette carri allegorico grotteschi, introdotti nel circuito dal grande palco spettacolo mobile animato dal suono dei ritmi latini ha dato il via al primo concorso riservato alle maschere singole, realizzate da giovani artisti, aspiranti maestri della cartapesta. Cinque in gara: Vatileaks di Salvatore Li Pira, WWW. Non ci ni capisciu cchiu di Alberto Siracusa, Ghiaccio caldo di Corrado Leocata, Vichinghi d’Italia di Manuel Grimaldi e Ma…la sanità di Lucia Signorello, che hanno seguito la parata dei carri allegorici, accompagnate dalle eccezionali Cookie Band svizzera Harlekin e della Marching Band Amaseno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento