rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Famiglia riceve bolletta della luce di 1000 euro ma ne doveva ricevere 1200 di rimborsi: l'intervento dell'associazione Codici

Il caso accaduto in provincia di Catania affrontato con pieno successo dall’associazione che ha deciso di attivare lo sportello “Sos caro bollette"

Caro bollette, un tema ormai arcinoto a famiglie e imprese che si trovano a dover fare fronte a pagamenti sempre più salati ma che alcune volte possono nascondere errori. E’ il caso accaduto in provincia di Catania affrontato con pieno successo dall’associazione Codici che ha deciso di attivare lo sportello “Sos caro bollette” per difendere imprese e consumatori messi in ginocchio dagli aumenti.

Il fatto

Una bolletta della luce salatissima di oltre 1000 euro è giunta, alla fine della scorsa estate, a una famiglia della provincia di Catania. Una cifra ingente e per questo gli utenti si sono rivolti all’associazione Codici e al servizio di consulenza dedicato al tema. Seguiti dal consulente energetico Massimo Scalisi e dai legali dell’associazione sono riusciti a ricostruire la vicenda ove si è scoperta un’altra verità.

“Abbiamo appurato – dice Scalisi – dopo le analisi effettuate e i reclami avanzati la realtà dei fatti. E’ emerso, infatti che la bolletta era frutto di errori dovuti a una serie di mancate comunicazioni fra il distributore locale e la nota azienda erogatrice di energia elettrica.

Così la cifra in bolletta era originata da ricostruzioni errate e da fatturazioni calcolate in maniera errata. Quindi il cliente non doveva affatto quella cifra. Ma c’è di più: dall’errore delle stime rilevato è emerso che nelle bollette già pagate in precedenza vi erano errori di calcolo delle stime in eccesso. Ragion per cui è stato alla fine si è scoperto che l’utente vantava un credito di oltre 1200 euro nei confronti dell’azienda erogatrice dell’energia elettrica. Infatti incrociando i dati fra consumi e analisi delle fatture è venuto fuori che il cliente aveva pagato sempre di più di quanto dovuto”.

“Una storia esemplificativa e non isolata – aggiunge Massimo Scalisi – ragion per cui invitiamo i consumatori a controllare sempre contatori e  bollette ed a segnalare eventuali anomalie, dato che gli errori dei venditori sono sempre più frequenti. Inoltre, ricordo che i venditori sono tenuti a effettuare i controlli dei contatori e sarebbe buona cura, contattare il cliente quando non vengono comunicati per anni i dati dal distributore”.

Il segretario regionale di Codici Manfredi Zammataro punta l’attenzione sui rincari delle bollette e illustra le battaglie portate avanti dall’associazione: “Da un lato abbiamo un aumento consistente delle bollette dell’energia che impatta in maniera importante su famiglie e aziende e che ha come coda un rincaro del costo della vita. Dall’altro, a fronte dei rincari, occorre però stare sempre attenti a ciò che viene richiesto dai gestori perché possono esserci delle pretese illegittime come nel caso summenzionato. È per fornire un aiuto in questo momento così complicato che l’associazione Codici ha deciso di attivare uno Sportello di consulenza sulle tariffe energetiche. Si tratta dello sportello dedicato ed è un servizio di assistenza rivolto ai soci dell’associazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglia riceve bolletta della luce di 1000 euro ma ne doveva ricevere 1200 di rimborsi: l'intervento dell'associazione Codici

CataniaToday è in caricamento