Recuperate le carte d’identità rubate al comune di Mirabella Imbaccari

Il 20 novembre scorso, forzando una porta posta sul retro del palazzo comunale di Mirabella Imbaccari, ladri si erano introdotti direttamente nell’ufficio anagrafe

Il 20 novembre scorso, forzando una porta posta sul retro del palazzo comunale di Mirabella Imbaccari, ladri si erano introdotti direttamente nell’ufficio anagrafe e da una delle casseforti avevano rubato ben 23 carte di identità in bianco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri della locale Stazione sono riusciti ieri pomeriggio a recuperarle in un sacchetto di plastica occultato dietro una siepe del giardino comunale “Cavour”. I documenti sono stati restituiti nelle mani del Sindaco che ne aveva denunciato il furto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento