Caso Aligrup: autorizzata la cessione di un ramo d’azienda

La Corte d'appello di Catania ha autorizzato la società che gestisce i negozi a marchio Despar a trattare con Coop Italia, Conad ed Ergon la cessione di un suo ramo d'azienda

Si sblocca, dopo mesi di tensione, la vicenda della società Aligrup. Ieri dopo l’ incontro tra i dirigenti del gruppo, Coop e le organizzazioni sindacali presso la Camera di Commercio di Catania, la prima sezione della Corte d'appello di Catania ha autorizzato la società che gestisce i negozi a marchio Despar nella provincia di Catania e in molte altre zone del territorio siciliano a trattare con Coop Italia, Conad ed Ergon la cessione di un suo ramo d'azienda. Il provvedimento emesso permetterebbe anche l'approvvigionamento dei supermercati e al pagamento degli stipendi.

Ricordiamo che il gruppo Aligrup, dopo la sentenza di condanna emessa dal tribunale di Catania nei confronti del titolare dell’azienda, Sebastiano Scuto, è controllata, per il 15%, da un amministratore giudiziario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le cessioni del ramo d’azienda riguardano: 21 punti vendita a Coop Italia, nove alla Conad e quattro alla Ergon. La concessione e' inoltre  vincolata a una trattativa alla quale dovrà prendere parte anche l'amministratore giudiziario e che dovrà essere anche motivata, soprattutto sulla congruità degli incassi dalle cessioni, anche ai giudici

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento