rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Caso Catania: Digos sequestra 110 mila euro a Impellizzeri

Sono stati sequestrati dai poliziotti della Digos, su mandato del gip, i 110mila euro trovati a giugno nella casa e nell'ufficio di Giovanni Luca Impellizzeri, l'ex giocatore e agente delle scommesse online coinvolto nell'inchiesta sul Catania

Nell'ambito dell'operazione della Digos di Catania denominata "I treni del gol", in cui sono state eseguite sette ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari a carico, fra gli altri, degli ex dirigenti del 'Calcio Catania' Antonino Pulvirenti, Pablo Gustavo Cosentino e Daniele Delli Carri, per i reati di associazione a delinquere e frode in competizioni sportive aggravata, il gip presso il Tribunale di Catania, su richiesta della locale Procura, ha emesso un decreto di sequestro preventivo delle somme di denaro riconducibili all'indagato Giovanni Luca Impellizzeri.

Il contante, pari a 110 mila euro, era stato rinvenuto dalla Digos a seguito delle perquisizioni effettuate contestualmente alla esecuzione della misura restrittiva presso l'abitazione dell'indagato e nei locali sede di una societa' a lui riferibile, era ripartito separatamente in diversi tagli da 500, 200, 100, 50 e 20 euro, ed era per la maggior parte nascosto in diversi punti del controsoffitto della sua dimora. Il provvedimento ablativo, anche alla luce dalle dichiarazioni rese in sede d'interrogatorio di garanzia da Pulvirenti, muove dalla conferma, sostengono gli investigatori, del ruolo di finanziatore ricoperto da Impellizzeri all'interno del gruppo, nelle prime fasi, anche di esecutore materiale dei pagamenti volti all'alterazione del risultato degli incontri di calcio del Catania.

Le somme rinvenute costituirebbero il profitto delle operazioni illecite perpetrate da Impellizzeri tramite il ricorso alle frodi sportive. Quest'ultimo, infatti, una volta notiziato dell'accordo sul risultato precostituito, si sarebbe avvalso di numerosi soggetti a lui vicini che riforniva del denaro contante necessario per effettuare le giocate ed incaricava, poi, di riscuotere le vincite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Catania: Digos sequestra 110 mila euro a Impellizzeri

CataniaToday è in caricamento