rotate-mobile
Cronaca

Caso Catania, il nome di Lotito nell'ordinanza: non risulta tra gli indagati

La Gazzetta dello Sport svela nuovi particolari sull'inchiesta che ha coinvolto la dirigenza rossazzurra. In un passaggio riguardante la gara Catania-Avellino, gli inquirenti citano il nome del presidente della Lazio, nonchè consigliere Figc. Tuttavia Lotito non è tra gli indagati

La Gazzetta dello Sport svela nuovi particolari sull'inchiesta che ha coinvolto la dirigenza rossazzurra. In un passaggio riguardante la gara Catania-Avellino, nell'ordinanza, gli inquirenti citano il nome di Claudio Lotito, presidente della Lazio, nonchè consigliere Figc. Tuttavia Lotito non è tra gli indagati.

"Pulvirenti e Cosentino - evidenzia l'ordinanza - in evidenti ambasce per la difficile situazione di classifica del Catania, ebbero a rivolgersi a Lotito con il quale si registrano numerosi contatti, precedenti e successivi la partita..Cosentino riconosceva a Lotito il merito di averne in qualche modo condizionato il risultato, ipotesi che la successiva attività di indagine non ha confermato".

Sul fronte della difesa intanto il legale di Antonino Pulvirenti, Giovanni Grasso, passa al contrattacco. "Nell’ordinanza - spiega Grasso - ho individuato delle discrepanze coi capi di accusa. Non mi risulta, ad esempio, che ci siano prove sulla consegna dei soldi di Arbotti ai calciatori". Per il Catania oggi si profila una giornata importante, con la possibile nomina del nuovo Cda, mentre lunedi inizieranno gli interrogatori di garanzia di tutte le persone poste agli arresti domiciliari, tra cui Antonino Pulvirenti e Pablo Cosentino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Catania, il nome di Lotito nell'ordinanza: non risulta tra gli indagati

CataniaToday è in caricamento