rotate-mobile
Cronaca

Caso Myrmex, sit in davanti al Palazzo Esa: "Lavoratori sempre più arrabbiati"

Tornano alla carica i lavoratori della Myrmex che hanno protestato per ricordare alla Regione Sicilia la necessità di esprimersi sulla "dubbia legittimità della delibera di giunta regionale approvata durante il governo Lombardo"

Sit-in di protesta dei lavoratori della Myrmex davanti al palazzo Esa di via Beato Bernardo. I manifestanti, spiegano i sindacati in una nota, intendono "ricordare alla Regione Sicilia la necessità di esprimersi sulla presunta dubbia legittimità della delibera di giunta regionale approvata durante il governo Lombardo, che sancisce la facoltà di rilevare l'azienda da parte della Regione al valore simbolico di un euro per poi cederla ad un imprenditore designato dalla Regione stessa. Delibera che ancora oggi, in un contesto nebuloso, non viene riconosciuta dall'attuale governo regionale".

"Bisogna, inoltre - aggiungono i sindacati -, che vengano create le condizioni affinchè il laboratorio venga comprato e rilanciato e questo passaggio può diventare realtà solo con l'aiuto delle istituzioni". "Il nostro aut aut - dicono i lavoratori - è rivolto alla Regione. Siamo oramai pronti a giocare il tutto e per tutto. Chiederemo anche l'attenzione del governo nazionale su questo punto". Presenti al sit-in rappresentanti sindacali della Cgil, della Uil e della Cisal.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Myrmex, sit in davanti al Palazzo Esa: "Lavoratori sempre più arrabbiati"

CataniaToday è in caricamento