Convocato un comitato per l'ordine pubblico in prefettura sul "caso" del neomelodico Vezzosi

La contestata e prevista esibizione ad Acireale, in occasione dei festeggiamenti per San Sebastiano, ha aperto le polemiche e la prefettura è intervenuta

Ad esprimersi sull'eventuale esibizione canora del neomelodico Gianni Vezzosi sarà un comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza che si terrà quest'oggi. La vicenda riguarda i festeggiamenti in onore di San Sebastiano ad Acireale, il prossimo 20 gennaio, e ha tenuto banco negli ultimi giorni in città.

La Prefettura etnea, da più di una settimana sta attenzionando la possibilità che un cantante neomelodico possa esibirsi con un'Ave Maria in una pausa della processione di San Sebastiano. Sulla vicenda la Diocesi di Acireale, la Basilica San Sebastiano ed il Comitato festeggiamenti, in una nota congiunta, sottolineano di "essere totalmente estranei alle voci circolate negli ultimi giorni che vorrebbero una sosta programmata del fercolo dinanzi ad una esibizione di musica neomelodica". "La presente Diocesi, la Basilica ed il Comitato - chiosa il comunicato - non avallano alcuna iniziativa similare ed autorizzano, altresì, tutte le altre soste tradizionali e di natura tecnica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento