Caso Nicole, clinica Gibiino rompe il silenzio sulle contestazioni avanzate

"La piccola Nicole non è morta nella casa di cura, ma sull'ambulanza che la trasportava all' ospedale di Ragusa". Lo ribadisce, "alla luce di false e infamanti notizie" di stampa, la casa di cura Gibiino di Catania sul decesso della neonata che non ha trovato posto nelle Utin del capoluogo

"La piccola Nicole non è morta nella casa di cura, ma sull'ambulanza che la trasportava all' ospedale di Ragusa". Lo ribadisce, "alla luce di false e infamanti notizie" di stampa, la casa di cura Gibiino di Catania sul decesso della neonata che non ha trovato posto nelle Utin del capoluogo.

"Sotto questo profilo - annunciano dalla clinica - è stato dato mandato ai nostri legali di intraprendere le dovute azioni legali nei confronti di giornalisti e testate che hanno diffuso la notizia. Notizie imprecise e totalmente infondate - si legge in una nota della casa di cura - ledono profondamente l'immagine che la nostra struttura ha costruito onestamente in oltre mezzo secolo di proficua attività nonchè il lavoro di decine di professionisti, mettendo a serio rischio la serenità e il futuro lavorativo di tutto il personale. Confidiamo - conclude la nota - nel lavoro svolto dalla magistratura e ci auguriamo che al più presto venga fatta chiarezza sull'intera vicenda".

"Rispettiamo il lavoro fatto dagli ispettori dell'assessorato regionale. Stiamo preparando le nostre controdeduzioni e un dettagliato cronoprogramma, cosi' come ci e' stato richiesto. Siamo fiduciosi di poter chiarire ogni aspetto in tempi brevi" dice la nota.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dobbiamo - prosegue -far rilevare che su alcune questioni le contestazioni riguardano più la forma che la sostanza. La casa di cura Gibiino ha sempre garantito la presenza di pediatri in numero adeguato per la corretta assistenza durante le nascite, rispettando rigorosamente la normativa vigente. Sulle presunte lacune nella cartella clinica, si precisa che è stata redatta dal medico che ha fatto nascere la piccola Nicole. La stesura del documento è stata avviata in casa di cura e conclusa all'ospedale di Ragusa. Il documento è stato consegnato immediatamente agli organi di polizia. Risultano, pertanto, fantasiose e prive di fondamento alcune ricostruzioni giornalistiche legate a delle inverosimili correzioni della cartella".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Covid-19: la differenza tra test sierologico, tampone rapido e tampone molecolare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento