Caso Raciti, revisione processo: legali di Speziale ricorrono in Cassazione

La prima sezione penale della Suprema corte ha fissato l'udienza per il prossimo 6 febbraio. Per i difensori del giovane Speziale, Filippo Raciti sarebbe stato ferito da un Discovery della polizia mentre faceva retromarcia davanti al piazzale dello stadio Massimino

I legali di Antonino Speziale, Giuseppe Lipera e Grazia Coco, hanno presentato ricorso in Cassazione contro la decisione della Corte d'appello di Messina che ha dichiarato inammissibile l'istanza di revisione del processo a uno dei due giovani ultras del Catania condannati per omicidio preterintenzionale per la morte dell'ispettore capo di polizia Filippo Raciti durante il derby calcistico col Palermo allo stadio Massimino il 2 febbraio del 2007.

La prima sezione penale della Suprema corte ha fissato l'udienza per il prossimo 6 febbraio. Per i difensori del giovane Speziale, Filippo Raciti sarebbe stato ferito da un Discovery della polizia mentre faceva retromarcia davanti al piazzale dello stadio Massimino.

La madre di Speziale, il 23 febbraio scorso, proprio sulla tesi della difesa relativa al 'fuoco amico', ha denunciato un poliziotto per falsa testimonianza e i legali del giovane sollecitano "la richiesta di rinvio a giudizio" dell'agente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento