Cassonetti bruciati e problema discariche nella quarta municipalità

Cassonetti bruciati, contenitori ridotti ad un mucchio di ceneri fumanti e gli abitanti della zona preoccupati per una questione che, almeno all’apparenza, non trova nessun tipo di spiegazione

E’ una situazione di estrema emergenza che da oltre un anno si ripete con una puntualità preoccupante nei quartieri di Cibali, San Giovanni Galermo, San Nullo e Trappetto Nord. Cassonetti bruciati, contenitori ridotti ad un mucchio di ceneri fumanti e gli abitanti della zona preoccupati per una questione che, almeno all’apparenza, non trova nessun tipo di spiegazione.

Il consigliere della IV municipalità di Catania Erio Buceti ha raccolto le tante segnalazioni dei residenti e dei commercianti delle aree colpite e chiede urgentemente un potenziamento dei controlli da parte delle forze dell’ordine. "Allo stesso tempo è fondamentale che Palazzo degli Elefanti avvii nella nostra municipalità la raccolta differenziata. Già in passato a finire in cenere sono stati i centri di raccolta dei rifiuti in via Marina, via Del Fasano, via Don Minzoni, via Badia, piazza Ignazio Roberto e nella zona di piazza Santa Maria Ausiliatrice - dichiara Buceti- Sin dal primo momento del mio insediamento ho chiesto di posizionare le telecamere nei punti maggiormente colpiti del nostro territorio per cogliere sul fatto questi delinquenti o teppisti. Nella IV municipalità, infatti, non è ancora ben chiaro se tutto questo sia frutto di un preciso disegno criminale, di raid vandalici, di una qualche forma di protesta oppure di una semplice bravata".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’unica cosa certa sono i disagi che l’intero territorio deve subire visto che, con i contenitori liquefatti, per la strada resta la spazzatura. Rifiuti su rifiuti che si accumulano con l’inevitabile proliferare delle discariche abusive. Una piaga, questa, che ha ampiamente superato i livelli di guardia. "Per tutte queste ragioni lancio anche un appello ai cittadini di creare una forma di partecipazione attiva e di collaborazione con le forze dell’ordine visto che i delinquenti, nelle prossime settimane, torneranno nuovamente alla carica nel tentativo di incendiare altri contenitori della spazzatura sparsi per l’intera municipalità", conclude Buceti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento