Cassonetti bruciati a San Giovanni Galermo, Zingale chiede sorveglianza

In via Don Minzoni e in via San Matteo i cassonetti sono liquefatti, la spazzatura bruciata ed i fumi sprigionati dalle fiamme hanno costretto i residenti a restarsene in casa

Giuseppe Zingale, vice presidente della circoscrizione di “Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo”,denuncia i numerosi atti vandalici messi a segno da piromani che bruciano i cassonetti riducendoli in un cumulo di cenere e plastica sciolta. In passato lo stesso episodio si è verificato nella zona di Largo La Madonnina ed oggi a San Giovanni Galermo gli impianti ecologici di via Stefano Vitale, di via del Fasano, di via Allegria e via Massimiliano Kolbe rischiano di fare la stessa fine. In via Don Minzoni e in via San Matteo i cassonetti sono praticamente liquefatti, la spazzatura bruciata ed i fumi sprigionati dalle fiamme  hanno costretto i residenti delle palazzine circostanti a restarsene chiusi in casa.

Un pericolo che riguarda centinaia di contenitori per la spazzatura comune e per il recupero di vetro, cartone e plastica sparsi per tutta la municipalità. Materiali altamente infiammabili dove basta una “scintilla” per provocare l’incendio e creare disagi ad un intero rione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Chiedo che l’intensificarsi della lotta contro gli incivili cominci con l’installare di telecamere di videosorveglianza nelle aree più sensibili - spiega Zingale - della nostra circoscrizione. Telecamere per prevenire roghi e per proteggere le nostre strade dalla piaga della discariche abusive. Proprio nella IV municipalità da anni il sottoscritto combatte contro il continuo proliferare di enormi pattumiere a cielo aperto. Nel corso di sedute itineranti, conferenze dei servizi e richieste di interventi ho potuto riscontrare che l’abbandono massiccio e illegale di rifiuti pericolosi avviene a qualsiasi ora del giorno e della notte in via Villa Flaminia, via Vigne Nuove, via Macello, di via Kolbe e sul viale Adriatico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Incidente stradale a Paternò, scontro fra due mezzi pesanti: un morto

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento