Cronaca Castiglione di Sicilia

Castiglione di Sicilia, casa rurale con annesso “vivaio” di cannabis: arrestato

I Carabinieri hanno sequestrato 5 piante di cannabis indica, una lampada alogena con schermo riflettente, due bilancini elettronici di precisione, un mini trita erba e un centinaio di bustine da utilizzare per il confezionamento della droga

I carabinieri di Randazzo hanno arrestato in flagranza il castiglionese L.V., 29enne, per produzione e detenzione illegale di sostanze stupefacenti. 
Nell’ambito di determinati servizi svolti per contrastare la produzione illecita di sostanze stupefacenti,  i militari, coadiuvati dal Nucleo Cinofili di Nicolosi,  hanno effettuato delle perquisizioni in alcune abitazioni nelle zone campestri del castiglionese.

In una di queste è stata scoperta una promettente coltivazione di piante di cannabis indica  allestita in modo estremamente professionale.

I Carabinieri hanno sequestrato 5 piante di cannabis indica, una lampada alogena con schermo riflettente, due bilancini elettronici di precisione, un mini trita erba e un centinaio di bustine da utilizzare per il confezionamento della droga. 
L’arrestato è stato posto ai “domiciliari” presso la propria abitazione in attesa del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castiglione di Sicilia, casa rurale con annesso “vivaio” di cannabis: arrestato

CataniaToday è in caricamento