Ha un malore mentre nuota e muore, inutili i soccorsi: morto 60enne

In tarda serata, sono stati i parenti a riconoscerlo. La salma è stata restituita alla famiglia

Il catanese di 60 anni, Antonio Costanzo è stato colto da un malore improvviso mentre si trovava a Porto Cesareo, in Puglia. Sono subito scattati i soccorsi, ma l'uomo è morto a riva. Era solo, in acqua, quando è stato notato da altri bagnanti, in difficoltà, nei pressi dell'Isola dei Conigli. Sono stati chiamati i numeri d’emergenza ed è stata inviata una motovedetta. Trasportato a bordo grazie proprio a chi si trovava in mare in quel momento, l’uomo, che era ancora vivo, è stato condotto verso lo scalo di alaggio di Porto Cesareo. In banchina, ad attenderlo, c’era già l’ambulanza, ma ogni speranza s'è spenta in pochi istanti. E i tentativi di provare a fare ripartire il cuore del malcapitato sono stati inutili. Non aveva documenti al seguito. Capelli bianchi, apparente età sui 60 anni, pantaloncini e scarpe da scoglio, entrambi di colore blu. Questo l'identikit attraverso il quale la guardia costiera cesarina, in coordinamento con la capitaneria di porto di Gallipoli, e chiedendo ausilio anche ai carabinieri, ha cercato per un paio di ore di risalire alla sua identità. In tarda serata, sono stati i parenti a riconoscerlo. La salma è stata restituita alla famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento