rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Catania dice "no" alla guerra, centinaia di persone in piazza Federico di Svevia

Il presidio è stato organizzato dalla “Rete Restiamo Umani Incontriamoci”, seguendo l’appello lanciato da Peacelink per una campagna di mobilitazione in seguito allo scoppio della guerra tra Russia e Ucraina nella notte di mercoledì scorso

Tantissimi i cittadini scesi in piazza Federico di Svevia a Catania per dire "No" alla guerra e far sentire la propria vicinanza alla comunità Ucraina. Il presidio è stato organizzato dalla “Rete Restiamo Umani Incontriamoci”, seguendo l’appello lanciato da Peacelink per una campagna di mobilitazione in seguito allo scoppio della guerra tra Russia e Ucraina nella notte di mercoledì scorso. Hanno aderito anche le sigle sindacati catanesi, Emergency e molta parte dell'associazionismo etneo.

"Contro l’escalation militare è importante mobilitarsi perché l’Italia e l’ONU svolgano un ruolo di distensione in questo difficile momento. Vogliamo sostenere le iniziative di pace che facciano sentire la voce di chi ripudia la guerra così come recita l’articolo 11 della Costituzione italiana”. Con questo appello la rete catanese #restiamo umani/incontriamoci ha espresso “sgomento per il ricorso alle logiche della guerra nella risoluzione di una controversia internazionale reiterato anche in occasione della crisi in Ucraina. La guerra anche locale è disastrosa per le vite umane e per le risorse del pianeta compromettendo in modo irreversibile la futura sopravvivenza”.

No Guerra, manifestazione a Catania

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catania dice "no" alla guerra, centinaia di persone in piazza Federico di Svevia

CataniaToday è in caricamento