Cronaca

Fecondazione eterologa, da Milano a Catania: nuova sentenza storica

Anche il tribunale di Catania ha sollevato la questione di legittimità costituzionale del divieto di fecondazione eterologa, previsto dalla legge 40. Tale divieto, infatti, secondo la magistratura catanese, non rispetta il diritto a farsi una famiglia

E' passata soltanto una settimana. Dopo la sentenza del tribunale di Milano, ecco quella di Catania, emessa con ordinanza di rimessione del 13 Aprile 2013. Anche i giudici etnei hanno sollevato la questione di legittimità costituzionale del divieto di fecondazione eterologa, previsto dalla legge 40. Tale divieto, infatti, secondo il tribunale "Non rispetta il diritto a farsi una famiglia"

"Contrasta - inoltre - il principio di eguaglianza tra coppie, discriminate in base al grado di sterilità e infertilità. Non garantisce il diritto alla salute". Il tribunale ha emesso la sentenza, dopo che era stato chiamato in causa per esprimersi sul caso di una coppia, in cui la donna è colpita da menopausa precoce. La vicenda legale è stata sostenuta dall'associazione Hera.

A questo singolo caso, si aggiungono i tanti casi di coppie sterili, costrette ad andare all'estero per realizzare il sogno di avere un figlio. In Italia, infatti, la fecondazione eterologa non è permessa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fecondazione eterologa, da Milano a Catania: nuova sentenza storica

CataniaToday è in caricamento