Catania-Lupa Castelli, probabili formazioni: torna Bombagi, Plasmati il jolly

Il centravanti è tornato a lavorare in gruppo in settiman: difficile un suo impiego dal primo minuto, probabile a gara in corso

Catania-Lupa Castelli è una sfida da non sbagliare per gli uomini di Moriero. Uno scontro salvezza che i rossazzurri avranno il vantaggio di giocare tra le mura amiche. Le uniche due vittorie degli etnei nel girone di ritorno, contro Matera e Messina, sono state conquistate allo stadio "Massimino". Un dato questo da cui partire per improntare al meglio la sfida di oggi. Obiettivo: ottenere il bottino pieno e scongiurare il fantasma dei play-out. La dirette concorrenti, Monopoli e Melfi, saranno impegnate rispettivamente contro Ischia e Matera, sfide non semplici sulla carta. In caso di tre punti il Catania potrebbe quindi dare una sterzata decisiva alla classifica e iniziare a pensare al futuro con più serenità.

L'avversario, la Lupa Castelli, staziona all'ultimo posto in classifica, con una sola vittoria conquistata in tutto il campionato, e presenta la difesa più perforata del torneo, con ben 54 gol subiti.

QUI CATANIA. Bombagi torna dalla squalifica e dovrebbe essere l'ago della bilancia nel 4-2-3-1 disegnato da Moriero. Plasmati è tornato a lavorare in gruppo in settimana, difficile un suo impiego dal primo minuto, probabile a gara in corso. Calil torna dalla squalifica. Sugli esterni confermati Falcone e Russotto. In difesa squalificato invece Bergamelli: Bastrini e Ferrario si candidano per giocare dall'inizio.

PROBABILE FORMAZIONE

Catania 4-2-3-1: Liverani, Garufo, Bastrini, Ferrario, Nunzella, Castiglia, Di Cecco, Falcone, Bombagi, Russotto, Calil

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento