Tutto un altro Catania, vittoria schiacciante: inizia la risalita

Calaiò e Maniero: basta un gol per tempo dei bomber rossazzurri per battere gli umbri. Gli uomini di Marcolin sfoderano numeri d'alta scuola. Un marchio di fabbrica questo che trascina i rossazzurri verso zone più alte della classifica. Sognare, adesso, si può

E' un altro Catania quello che in due settimane annichilisce prima la Pro Vercelli e poi il Perugia. Si vede sin dalle prime battute di gioco: si nota nelle trame imbastite dagli uomini di Marcolin. Spicca soprattutto il nuovo spirito degli uomini in campo. I rossazzurri infatti, rivoluzionati dal mercato invernale, sono sempre in partita e sfornano giocate di altissimo tasso tecnico. Basta guardare il trio Rosina-Maniero e Calaiò per ammirare numeri d'alta scuola, degni della massima serie.

LE PAGELLE DELLA GARA

MONOLOGO CATANIA, TIMIDO IL PERUGIA. Il Catania dei primi minuti dà l'impressione di poter dilagare. Un monologo durato circa 30 minuti quello dei rossazzurri e condito dalla rete di Maniero e dalle tante occasioni sfornate da Sciaudone, Calaiò e Rosina su tutti. Ci vuole un super Provedel per evitare un risultato più rotondo. Bravo Marcolin a leggere la partita, con gli inserimenti continui di Sciaudone che danno fastidio all'asse centrale del Perugia. Il resto lo fa Rosina grazie alla sua imprevedibilità e gli esterni, Mazzotta e Belmonte, mai domi e sempre pronti a spingere. Rinaudo e Coppola i veri polmoni della squadra, i quali si contraddistinguono per la quantità immensa di palloni recuperati e il tantissimo lavoro sporco. Schiavi e Ceccarelli due dighe a difesa di Gillet.

CALAIO', POI SUBENTRA LA STANCHEZZA. Ancora la spinta sulle fasce, questa volta di Belmonte, crea non pochi fastidi al Perugia. Da una sgaloppata dell'ex Udinese nasce infatti la rete del raddoppio nelle battute iniziali della ripresa, firmata dall'arciere. E' il preludio per la seconda vittoria consecutiva della gestione Marcolin. A differenza del passato, il Catania infatti regge l'onda d'urto di un Perugia mai domo fino alla fine. L'esperienza dei nuovi e i riflessi di Gillet mantengono ancora una volta inviolata la porta dei rossazzurri. Ben due partite senza subire gol: una cosa mai successa in precedenza in questa stagione. La risalita in classifica è iniziata. Sognare, adesso, si può.

TABELLINO CATANIA-PERUGIA 2-0 (Maniero 21'- Calaiò 50')

Catania: Gillet, Belmonte (80' Spolli), Schiavi, Ceccarelli, Mazzotta, Sciaudone, Rinaudo, Coppola, Rosina, Calaiò (85' Barisic), Maniero (Chrapek 72').

Perugia: Provedel, Rossi, Goldaniga, Giacomazzi, Parigini, Verre, Fossati, Nicco, Fabinho, Lanzafame, Falcinelli, Fabinho.

Ammoniti: Rinaudo, Calaiò, Schiavi (C);  Rossi, Falcinelli (P)

Espulsi: Fabinho (P) (doppia ammonizione)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento