Catania, presentato progetto "La scuola fa la differenziata"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

La raccolta differenziata e il compostaggio come un gioco, un modo per coinvolgere all’educazione ambientale migliaia di alunni che frequentano le scuole in tutte le sei circoscrizioni catanesi. Ieri mattina presso la “Cavour” è stato presentato il progetto “LA SCUOLA FA LA DIFFERENZiAta”. Un’iniziativa, sponsorizzata dall'Assessorato alla Pubblica Istruzione e all’Ambiente, rivolta alla “Campanella- Sturzo”, “Cavour”, “San Giorgio”, “Petrarca”, “Battisti” e “S.G. Bosco”. Al centro della conferenza, la dirigente della “Cavour” Maria Leonardi: “ Sin dai banchi di scuola i ragazzi devono rispettare l’ambiente. Questo progetto ha il duplice obiettivo di educare e coinvolgere le famiglie dei nostri alunni. Ragazzi incaricati dai loro professori a dare il buon esempio in casa. La formazione di una coscienza civica negli studenti è uno degli obiettivi basilari del sistema didattico- prosegue la dirigente- i ragazzi saranno interessati verso la grande tematica dello sviluppo sostenibile. Un tema molto caro all’amministrazione comunale e sottolineata dalla presenza oggi della dott.ssa Silvana Contino”. Oltre alla differenziata a tenere banco all’evento c’è anche la possibilità di effettuare il compostaggio. Recuperare l’umido, evitare di intasare i cassonetti dei rifiuti e trasformare gli scarti in terriccio fertile per piante e giardini. “Si tratta di piccoli gesti che devono diventare quotidiani per assicurare il rispetto dell’ambiente che ci circonda- sottolinea la Prof.ssa Cinzia Di Mauro, referente del progetto- l’iniziativa comincerà tra poche settimane e metterà in evidenza come quasi nessun rifiuto è irrecuperabile o non biodegradabile. Il materiale organico ottenuto servirà poi a realizzare una compostiere di classe”. Un circolo virtuoso che passa necessariamente da un piano di formazione, informazione e coinvolgimento che vedrà in prima linea anche le associazioni e le istituzioni cittadine. “Per avere un territorio vivibile- affermano i consiglieri della circoscrizione di “Borgo-Sanzio” Marco Leonardi e Laura Sicari- bisogna fare leva sull’impegno dei più giovani. Sul riciclaggio la III municipalità è molto attiva ma serve la collaborazione di tutti per ottenere grandi risultati”.

Torna su
CataniaToday è in caricamento