menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Catania "al buio", intere zone senza pubblica illuminazione da mesi

In consiglio comunale diversi interventi hanno risollevato il tema della mancanza di sicurezza in quartieri sia periferici sia centrali. Gli interventi da effettuare sarebbero troppo "costosi" per le casse dell'ente in dissesto

Catania è da mesi al buio in tantissime zone e la soluzione, ancora, sembra lontana. A Librino, come in viale Bummacaro e ne lviale Moncada, a Picanello, nel Villaggio Sant'Agata ma anche nella zona di Vulcania da troppo tempo si è senza luce. Ciò ha comportato un aumento esponenziale dell'insicurezza, ragazze che per uscire sono costrette ad essere accompagnate dai fidanzati o dai genitori, furti, maggiori probabilità di sinistri stradali.

Tante sono state le proteste dei residenti, le segnalazioni dei consiglieri delle municipalità e dei consiglieri comunali ma le problematiche sono rimaste sul tappeto. Ieri, durante la seduta del civico consesso dedicata al nuovo palazzo di giustizia di viale Africa, diversi interventi hanno chiesto, a gran voce, all'amministrazione soluzioni concrete.

"Dove sono i fondi per la pubblica illuminazione? - ha chiesto il consigliere Dario Grasso -. Ci sono intere zone senza luce come Picanello, Librino e Villaggio Sant'Agata che aspettano risposte". Gli ha fatto eco il collega Angelo Scuderi che in diverse occasioni ha sollevato la problematica: "In viale Moncada manca la pubblica illuminazione da sette mesi e ancora, ad oggi, non ci sono soluzioni. L'amministrazione comunale è attenta alle periferie e quindi serve dare seguito a queste segnalazioni".

In aula, per l'amministrazione, ha risposto l'assessore Ludovico Balsamo: "Come sapete c'è l'ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato al vaglio del ministero e quindi ancora non si possono spostare i fondi nei vari capitoli di spesa. Quello per la pubblica illuminazione è un capitolo in grande sofferenza e servono fondi da trasferirvi. Non appena si potrà procedere ci sarà una variazione, un rimpinguamento e si potrà procedere agli interventi più consistenti per la pubblica illuminazione".

Alcuni interventi sarebbero più "complessi" in quanto ci sarebbe da sostituire delle centraline acquistandole ex novo. Per non parlare di alcuni guasti determinati dai furti di cavi di rame e da episodi di vandalismo contro alcune cabine elettriche. Intanto i cittadini attendono. Al buio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ristrutturare

Come arredare o abbellire il corridoio

Salute

Vitamina E - Proprietà e benefici

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento