Rapporto ecosistema urbano, Catania è ancora in fondo alla classifica

La nostra città si colloca al 97esimo posto nella classifica sulla vivibilità ed alcuni parametri destano particolare preoccupazione

La città di Catania è ancora una volta in coda al rapporto annuale "Ecosistema Urbano" sulla qualità ambientale dei comuni capoluogo di provincia, realizzato per il 23esimo anno in collaborazione con l’Istituto di ricerche Ambiente Italia ed il Sole 24 Ore.

Nella classifica nazionale, la nostra città si colloca al 97esimo posto su 104 e alcuni parametri considerati, secondo Legambiente destano particolare preoccupazione. In particolare per la capacità di depurazione, Catania si colloca all’ultimo posto con poco più della metà della popolazione servita da depurazione. "Appare evidente - commenta il direttivo del circolo etneo - come questo si trasformi in un inquinamento delle acque marine costiere. Per quanto riguarda le perdite di acqua dalla rete acquedottistica si registra un 33,4 per cento. Gravissima appare la situazione dei rifiuti: Catania è una città delle città che produce più rifiuti in Italia (680 kg/ab./anno) e ha una delle percentuali più basse di raccolta differenziata (10,9 per cento)". In merito al trasporto pubblico a Catania non si raggiungono ancora i 50 viaggi per abitante annui e si registra un preoccupante progressivo decremento dai 70 del 2011 ai 44 del 2015. Conseguentemente è molto elevata (60 per cento) la percentuale di spostamenti privati motorizzati ed il tasso di motorizzazione: ben 68 auto ogni 100 abitanti.

L’incidentalità stradale è, invece, tra le più basse in Italia: 1,03. Le isole pedonali continuano ad essere scarse: 0,16 metri ogni 2 abitanti, ed anche le piste ciclabili risultano poco significative (meno di 12 chilometri). Discreto risultato per le aree verdi totali grazie alla presenza della riserva naturale Oasi del Simeto che innalza in maniera significativa la superficie a verde, mentre per le alberature si registrano solo 5 alberi ogni 100 abitanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento