Catania è più vicina alla Cina: gemellaggio con la città di Sanya

“Punteremo molto sul turismo", ha detto il direttore e responsabile relazioni internazionali dell'Ufficio regionale per l'Europa e il Mediterraneo dell'Iccn

Catania e Sanya, città della Cina meridionale, saranno più vicine grazie a un accordo di gemellaggio che punterà su cultura e turismo, anche eno-gastronomico con la promozione della dieta mediterranea. L'iniziativa è stata al centro di un incontro che si è svolto nel Palazzo degli Elefanti tra il vicesindaco Marco Consoli, l'assessore alla Cultura e alle Relazioni internazionali Orazio Licandro e il vicesindaco di Sanya, He Shi Gang, accompagnato dal responsabile della comunicazione Zhang Teng e da altri rappresentanti della città del sud della Cina, località che conta quasi 700 mila abitanti ed è rinomata meta turistica dal clima tropicale.

Catania chiama Cina

“Le nostre città – ha detto il vicesindaco Consoli - sono entrambe importanti località marine del Sud, vantano secoli di storia e cultura, e hanno una forte vocazione al turismo e al dialogo interculturale. Insieme, grazie anche alla collaborazione dell'Iccn e ai rapporti scientifici e accademici dell'assessore Licandro con la Cina, potremo dare concretezza a importanti progetti di cooperazione”. L'assessore Licandro si è soffermato sugli scambi culturali tra i due paesi, che potranno essere incrementati anche in considerazione del fatto che Italia e Cina sono tra le nazioni al mondo con più siti Unesco e che la sola Catania ha l'Etna e il Barocco patrimonio dell'Umanità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si punta sul turismo

“Sono molto colpito - ha sottolineato He Shi Gang- dalla bellezza della città: il mare, il barocco, l'Etna, la cordialità della gente. Mi rendo conto di come siano davvero tanti i settori nei quali potremmo cooperare”. “Punteremo molto sul turismo – ha detto Natale Giordano, direttore e responsabile relazioni internazionali dell'Ufficio regionale per l'Europa e il Mediterraneo dell'Iccn - e in particolare sulla promozione della dieta mediterranea per la realizzazione in Cina di un festival del food”. L'incontro si è chiuso con una visita delle sale del municipio guidata dal cerimoniere Luigi Maina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento